lee scratch perry fire

Lee “Scratch” Perry, storica figura della musica giamaicana, produttore di Bob Marley e pioniere del dub, ha appena subito un’esperienza piuttosto pesante: il suo laboratorio privato, contenente un sacco di materiale a lui caro, è andato perso in un incendio. La notizia è arrivata da Perry stesso, che ha pubblicato delle foto dell’accaduto sul suo profilo ufficiale di Facebook. Assieme alle foto c’era anche un messaggio, che vi abbiamo tradotto qui sotto.

Un saluto ai miei fan. È successa una cosa veramente, veramente triste. Mi sono dimenticato di spegnere una candela e il laboratorio segreto è bruciato in un incendio. Le collezioni di una vita, opere d’arte, i miei cappelli magici, i miei stivali magici, tutti i miei assurdi completi da concerto: quello da re, da papa, da generale, da mago… tutti i miei strumenti e il mio materiale da studio. E il mio magico microfono, i miei libri, la mia musica, i miei CD. Tutto andato!

Sono tristissimo, e mia moglie è arrabbiatissima.

Ai miei angeli, che mi danno sempre cose perfette: se avete fatto qualcosa che volete darmi ad un concerto e l’avete già preparato sarebbe bello che me lo mandaste in anticipo per posta, così che possa averlo prima di iniziare a suonare in giro a marzo. Sto per andare in Giamaica e non avrò tempo di cercare o preparare vestiti speciali. Mandatemi un messaggio privato e vi manderò l’indirizzo. Scrivetemi anche da dove venite. Vi metterò in lista quando suonerò nella nostra area e vi darò accesso al backstage, così da potervi ringraziare personalmente.

Dio vi benedica.

Trovate il post originale a questo link. Qua sotto trovate un video d’annata del suo storico studio di registrazione, il Black Ark a Kingston, in Giamaica.