viet cong

Tutti, o perlomeno quasi, sanno che i Viet Cong erano un’organizzazione comunista vietnamita che ha combattuto contro gli Stati Uniti nella Guerra del Vietnam. A chiamarsi Viet Cong, però, è anche un gruppo post-punk canadese, che probabilmente finora non aveva mai pensato che la scelta di questo nome avrebbe potuto portare a delle conseguenze spiacevoli. Soprattutto data la distanza storica non indifferente che intercorre tra il conflitto ed il periodo di attività della band.

Il 14 marzo il gruppo di Calgary avrebbe dovuto esibirsi al Dionysus Disco, locale del college di Oberlin, Ohio. Tutto confermato, finché l’organizzatore dell’evento, Ivan Krasnov, non si è reso improvvisamente conto della natura inappropriata dell’appellativo adottato dagli artisti, che lui stesso aveva invitato. Krasnov, per scusarsi, ha usato queste parole sulla pagina Facebook del ‘Sco:

Come persona responsabile dell’ingaggio della band, vorrei innanzitutto scusarmi sia a nome mio, che della mia organizzazione per aver invitato una band con un nome che offende e ferisce le comunità vietnamita e vietnamita-americana, sia ad Oberlin che altrove. Riconosco la natura problematica di una band che si chiama Viet Cong ed estendo le mie scuse a chiunque sia stato ferito o messo a disagio dal nome e dalle sue connotazioni.
Particolarmente preoccupante è la consapevolezza della band del fatto che il proprio nome infligga offese, oltre all’indifferenza riguardo ai suoi effetti e alle sue implicazioni. L’intero problema è stato portato alla mia attenzione attraverso numerose interviste della band, in cui i membri esibiscono questo tipo di atteggiamento.

Nelle interviste a cui l’organizzatore fa riferimento, i Viet Cong hanno spiegato che il nome è venuto in mente al batterista Mike Wallace per via della frequenza con cui il termine appare nei film di guerra e western, e che in ogni caso non ritengono che questo possa offendere qualcuno. Speriamo che Ivan Krasnov non venga mai a sapere che prima dei Viet Cong ci siano state band con nomi come Dead Kennedys, Black Sabbath, o come quasi tutti quelli usati dalla scena black metal.

Ascolta qui Silhouettes, primo singolo dell’album d’esordio dei Viet Cong.