•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Always Together With You è il primo singolo che anticipa l’album degli Spiritualized in uscita a febbraio, Everything Was Beautiful

A tre anni dall’ultimo And Nothing Hurt, tornano gli Spiritualized con il nono album Everything Was Beautiful, in uscita il 25 febbraio su Bella Union. Nel nuovo lavoro, concepito durante il lockdown – “Mi sentivo come se mi fossi allenato tutta la vita per questo” – e  registrato in 11 studi diversi oltre che in casa, Jason Pierce/J Spaceman suona 16 strumenti ma si avvale anche della collaborazione di più di 30 musicisti e cantanti tra cui sua figlia Poppy, il collaboratore di lunga data e amico John Coxon, una sezioni di archi e ottoni, cori e campanelli e campane della Whitechapel Bell Foundry.

“C’erano così tante informazioni dentro che il minimo movimento lo avrebbe sbilanciato”, spiega, “ma girare in tondo è importante per me. Non come se stessi perdendo il controllo, ma come se andassi in giro e in giro e ad ogni rivoluzione ti aggrappassi ogni volta al bene. Certo, anche tu commetti errori, ma ti aggrappi anche ad alcuni di quelli ed è così che in un certo senso… ottieni. Be’, ci arrivi. Mi piace quello che faccio. C’è una frase di Jonathan Meades che parla tutti gli attributi che servono per essere un artista. ‘Paranoia, vanità, egoismo, egotismo, servilismo, risentimento, nullità morale e più idiota che idiota sapiente’. Ed è così che ci si sente in questo genere di cose. Sei il tuo peggior nemico e il tuo più grande sostenitore”.

L’artwork è stato progettato ancora una volta da Mark Farrow. “Io e Farrow stavamo parlando di cosa avremmo dovuto fare e ci siamo detti: ‘Si chiama Everything Is Beautiful, come potrebbe non esserci una pillola per questo?’” 

Questa è la tracklist:

01. Always Together With You
02. Best Thing You Never Had (The D Song)
03. Let It Bleed (For Iggy)
04. Crazy
05. The Mainline Song
06. The A Song (Laid In Your Arms)
07. I’m Coming Home Again

Il primo singolo è Always Together With You, di cui qui sotto potete vedere il video, diretto dallo stesso Spaceman, mentre qui trovate le ultime ristampe della band.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •