•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 21 al 27 giugno 2021

1. WINSTON MARSHALL LASCIA I MUMFORD AND SONS

Con una lunga dichiarazione sul suo sito, Winston Marshall ha spiegato i motivi per cui ha deciso di lasciare i Mumford And Sons, dopo le polemiche della scorsa primavera seguite alle sue dichiarazioni in favore dell’attivista di destra Andy Ngo: “Per me parlare di quella che ho imparato essere una questione così controversa porterà inevitabilmente più problemi ai miei compagni di band”, spiega, “Il mio amore, la lealtà e la responsabilità nei loro confronti non possono permetterlo. Potrei rimanere e continuare ad autocensurarmi, ma questo eroderebbe il mio senso di integrità. Mi roderebbe la coscienza. L’ho già sentito iniziare. L’unico modo per andare avanti per me è lasciare la band. Spero che, prendendo le distanze da loro, sarò in grado di dire la mia senza che loro ne subiscano le conseguenze. Me ne vado con l’amore nel cuore e auguro a quei tre ragazzi solo il meglio. Non ho dubbi che le loro stelle brilleranno a lungo nel futuro.

2. LA PFM SI DISSOCIA DAL FILM SU ALFREDINO RAMPI

I membri della Premiata Forneria Marconi hanno voluto rilasciare una dichiarazione con la quale si dissociano dall’utilizzo della loro Impressioni Di Settembre nella colonna sonora del film sulla vicenda di Alfredino Rampi: “Con la presenta nota informativa”, scrivono, “PFM-Premiata Forneria Marconi si dissocia dalla scelta di sincronizzare il brano “Impressioni di settembre” sulle drammatiche immagini del film che racconta la triste storia di Alfredino Rampi. La musica ed il testo del brano rappresentano infatti un inno alla libertà, alla felicità e alla gioia, sentimenti opposti alla tragedia di Vermicino. Alfredino Rampi è un bambino che è rimasto nel cuore di tutti noi, che abbiamo seguito in TV quella notte terribile. La sua tragica scomparsa ha scosso l’intera Nazione. Per queste ragioni, reputiamo che il brano non sia adatto a quelle immagini di dolore. PFM è stata avvertita di questa scelta senza potere intervenire, in quanto non ha i diritti di sfruttamento commerciale di “Impressioni di settembre” Con ogni più ampia riserva PFM-Premiata Forneria Marconi (formazione 1971)”

3. L’ACTION FIGURE DEI GWAR

I GWAR hanno annunciato la realizzazione di una riproduzione in vinile del frontman Oderus Urungus, scomparso nel 2014, realizzata in edizione limitata in collaborazione con l’azienda High on Plastic Toys, disponibile in tre varianti di colore con prezzi fra 65 e 75 dollari.

4. FIONA WHELAN PRINE NEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE ARTI

Il presidente USA Joe Biden ha nominato Fiona Whelan Prine, vedova di John e presidentessa della Oh Boy Records, membro del Consiglio Nazionale delle Arti. “Fiona Whelan Prine”, si legge nel comunicato della Casa Bianca, “porta un punto di vista espansivo alla comunità della musica roots americana”. Oltre al suo ruolo nell’etichetta, gestita insieme al marito fino alla sua scomparsa, sono citati i lavori nel volontariato con Thistle Farms e Hello in There Foundation.

5. KILLER MIKE IN OZARK 4

Nella quarta e ultima stagione della serie Netflix Ozark reciterà anche Killer Mike: la metà dei Run The Jewels sarà in un episodio dove interpreterà un personaggio che si imbatterà in Ruth Langmore (Julia Garner). “Sono passato dall’aspettare per scoprire cosa succederà a esserne parte… sono eccitato”, ha detto il rapper a Billboard. 

6. IL VESTITO DI KID CUDI

Parlando allo show di HBO Max The Shop: Uninterrupted, Kid Cudi è tornato sulla sua apparizione di aprile al Saturday Night Live, quando si era esibito indossando un vestito a fiori su cui come prevedibile qualcuno aveva avuto da ridire: ” L’immagine di Kurt Cobain con un vestito era molto Rock’n’roll secondo me”, ha detto, “Era figo. Perciò avevo già deciso anni fa che volevo farlo. Ed è una cosa figa anche perché sto dando fiducia ai ragazzi e dicendo loro di essere se stessi e fare quello che vogliono”. Riguardo alle critiche ricevute: “Sono più tipo ‘hmm, mi chiedo perché si sentano così… si fottano. Non sono mai stato uno a cui piace pensare ai contraccolpi. Non me ne frega niente di quello che pensano gli altri. Sapevo che avrei fatto incazzare qualcuno, ma mi piace. Perché l’hip hop è così strano riguardo a queste cose. Ho visto persone fare video su youtube in cui parlano di me e di questo vestito. Tipo uomini adulti, uomini neri adulti arrabbiati. ‘sta facendo qualcosa contro gli uomini e la mascolinità, sta succedendo una cosa grossa…’ e io dico solo ‘Yo, è così divertente, è pazzesco che abbia creato tanti problemi'”.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •