Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 10 al 16 maggio 2021

1. NINJA TUNE PER LA MENTAL HEALT AWARENESS WEEK

Mind, charity che si occupa di salute mentale, ha condiviso una serie di risorse gratuite per i lavoratori dell’industria della musica elettronica in occasione della Settimana della consapevolezza sulla salute mentale. L’iniziativa è in collaborazione con etichette e agenzie musicali come Ninja Tune, Paradigm, Percolate e POLY. Tra le risorse ci sono guide per supportare la salute mentale di chi lavora nel settore della musica elettronica, manager, dipendenti e liberi professionisti. Sul progetto, Emma Mamo, Head of Workplace Wellbeing di Mind, ha dichiarato: “Sappiamo che lavorare nell’industria musicale può essere molto gratificante e offre molte opportunità”, spiega Emma Mamo di Mind, “Tuttavia, presenta una serie unica di sfide, tra cui orari irregolari, insicurezza finanziaria e alta pressione, che possono avere un effetto sulla salute mentale e sul benessere delle persone. Le restrizioni del coronavirus, la Brexit e le fluttuazioni del reddito hanno solo peggiorato i problemi esistenti nel settore, quindi è importante che le persone in tutto il settore possano accedere a un supporto vitale se e quando necessario. Per troppo tempo i problemi di salute mentale e altri problemi correlati, come l’alcol e l’uso di sostanze nell’industria musicale, sono stati trascurati e persino normalizzati”.

2. ALICE COOPER METTE ALL’ASTA IL SUO WARHOL

Alice Cooper ha deciso di mettere in vendita una serigrafia di Andy Warhol che aveva “dimenticato di possedere”. Little Electric Chair, dipinto da Warhol tra il 1964 e il ’65 come parte della serie Death And Disaster, sarà all’asta a ottobre presso la Larsen Gallery di Scottsdale, in Arizona. “Un giorno, alcuni anni fa”, racconta Cooper, “stavo parlando con Dennis Hopper che ha detto che stava vendendo un paio dei suoi Warhol. Io ho detto: ‘Aspetta un attimo, penso di avere un Warhol da qualche parte’. Così sono andato a cercare e l’ho trovato ed era in perfette condizioni. Voglio dire, era una specie di capsula del tempo, che penso che Andy avrebbe adorato perché amava fare la capsula del tempo come un’opera d’arte in sé e per sé. Quindi eccolo lì, aveva vissuto da solo per molti anni. L’abbiamo preso e l’abbiamo guardato con l’intenzione di metterlo in mostra, ma poi ho deciso che era ora di andare avanti, ora di darlo al mondo. Ho pensato che era stato mio per tutto questo tempo e me n’ero quasi dimenticato – lasciamo che qualcun altro si diverta davvero”.

3. PETA VS THE OFFSPRING

La PETA ha accusato gli Offspring di maltrattamenti sugli animali per il video di We Never Have Sex Anymore, che mostra due scimpanzé vestiti con abiti diversi mentre recitano ruoli su set che includono uno strip club. L’associazione animalista ha inviato una lettera al frontman Dexter Holland, chiedendogli di ritirare il video perché “rischia di legittimare un’industria crudele, sostenendo il commercio di animali esotici, invertendo anni di lavoro di difesa degli animali che hanno quasi messo fine all’uso degli scimpanzé a Hollywood. Il video rischia di far rinascere il commercio di scimpanzé a Hollywood. Vestire gli scimpanzé, presentare le loro smorfie di paura come ‘sorrisi’ e metterli fianco a fianco con le celebrità è una pericolosa tripletta di messaggistica, e non c’è un esperto di primati vivo che non condanni questo tipo di sfruttamento della vecchia scuola”.

4. LA BIRRA DEGLI IRON MAIDEN

Sarà in commercio il prossimo autunno la Hellcat India Pale Lager, prodotta dagli Iron Maiden in collaborazione con BrewDog. “Cercavo il partner perfetto con cui portare un birra fresca ed eccitante negli Stati Uniti”, dice Bruce Dickinson, “Sono stato a lungo un ammiratore di BrewDog, non solo per le loro birre, ma anche per il loro atteggiamento e stile. Quando ho incontrato il team di BrewDog, abbiamo scoperto che il rispetto è reciproco e che potevamo creare insieme una birra innegabilmente unica”. Il CEO e co-fondatore di BrewDog James Watt ha aggiunto: “Gli Iron Maiden, come BrewDog, hanno mantenuto il loro spirito di indipendenza per tutta la carriera. Hellcat è una lager hop-forward con un aspetto nebuloso dorato e un finale croccante: una birra epica degna di questa grande collaborazione”.

5. DAVID ELLEFSON E LE ACCUSE DI PEDOFILIA

Il bassista dei Megadeth David Ellefson era stato accusato di molestie e adescamento di minori, in seguito a un post su Instagram che raccontava come Ellefson avrebbe adescato online una diciassettenne, le avrebbe fatto delle videochiamate e avrebbe inviato a lei e ad altre giovani fan delle foto dei propri genitali e altri contenuti osceni. Il musicista si è difeso sostenendo che la donna non fosse minorenne e che le interazioni fossero consensuali. La band ha poi rilasciato una dichiarazione: “Siamo a conoscenza delle recenti dichiarazioni riguardanti David Ellefson e stiamo osservando attentamente gli sviluppi. Per quanto riguarda la creatività e il business, ci conosciamo tutti bene. Tuttavia, ci sono chiaramente aspetti della vita privata di David che ha tenuto per sé. Mentre questa situazione si sviluppa, è importante che tutte le voci siano ascoltate in modo chiaro e rispettoso. Non vediamo l’ora che la verità venga alla luce”.

6. GLI STROKES PER MAYA WILEY

Gli Strokes hanno espresso il loro endorsement per la candidata a sindaco di New York Maya Wiley con un concerto di raccolta fondi, per la prima volta unplugged. “Sono un ammiratore di Maya da molto tempo. Volevo contattarla anche prima che annunciasse la sua campagna”, ha detto Julian Casablancas, “Quando ha annunciato la candidatura a sindaco, ero così entusiasta che una persona così intelligente, solida e premurosa fosse in corsa per qualsiasi incarico, figuriamoci per guidare la città da cui veniamo tutti e che tutti noi amiamo e a cui teniamo così tanto. L’impegno di Maya per la giustizia razziale e sociale è così stimolante per tutti noi e non potremmo essere più entusiasti di essere con lei questo fine settimana”. Wiley aggiunge: “Sono davvero entusiasta di unirmi agli Strokes per una serata di musica e conversazione questo fine settimana. Oltre ad essere una grande fan della band, sono ispirata dal loro impegno a parlare di questioni di giustizia sociale e diritti civili. Non è sempre facile per gli artisti occupare spazio, impegnarsi e difendere le cause in cui credono. Gli Strokes sono impavidi nella loro abilità artistica e nel loro impegno a lottare per un futuro migliore. Non vedo l’ora di ascoltare dell’ottima musica e fare una bella conversazione”.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.