• 10
    Shares

Walk On The Ceiling è il nuovo singolo di Emanuela Drei aka Giungla, nato a Londra da una collaborazione dell’artista con Andrew Savours (già al lavoro per My Bloody Valentine, The Kills, Goldfrapp, The Horrors) e pubblicato da Factory Flaws/peermusic Italy. Un brano, racconta, figlio di nottate trascorse a scrivere nelle note del telefono in una dimensione intima e delicata, con la testa sotto alle coperte e tra le mani soltanto la luce dello schermo: “Il testo è nato esattamente in uno di quei momenti e mi piace pensare a questa luce come fosse una candela da proteggere e da poter donare a qualcuno di speciale. La prospettiva è ribaltata, come se di notte chi rimane sveglio a scrivere fosse in un’altra dimensione, a testa in giù; parla della bellezza di cercare un po’ di mistero e magia anche in un ambiente protetto e domestico, provare ad essere più coraggiosi di come si è durante il giorno”.

L’artwork del singolo è parte di un’opera dell’artista svedese Sophie Westerlind intitolata Martina’s Flowers, scelto da Giungla dopo avere incontrato l’artista nel suo studio alla Giudecca di Venezia, colpita dalla storia che le ha raccontato: Sophie ha iniziato a dipingere fiori per la prima volta durante il lockdown, la lontananza dalla natura aveva trasformato un soggetto che tendiamo a dare per scontato in un oggetto importante: “dipingerli in studio è stato come fare qualcosa di prezioso e segreto”.


  • 10
    Shares