• 59
    Shares

Le Feste Antonacci

4/9 Blah Blah, Torino – 5/9 Mare Culturale, Milano – 6/9 Garden Fest, Viadana (MN)

Se stamattina vi siete svegliati un po’ diversi sapete già di cosa stiamo parlando, ovvero di una delle più grandi hit italiane del 2018. Scoprite dal vivo Le Feste Antonacci e non vi pentirete.

Holy Serpent

4/9 Traffic, Roma – 5/9 Blah Blah, Torino – 6/9 Splinter Club, Parma – 7/9 Cascina Bellaria, Alessandria – 8/9 Ol Mulì, Palosco

Arrivano da Melbourne, Australia e si portano dietro tutta la sabbia del deserto australe: psych-stoner con tutti i crismi. Se vi piace il genere e non li conoscete, gli Holy Serpent possono essere una bella scoperta dal vivo.

La Mia Generazione Festival

Deus, Subsonica, La Crus, Dave Rowntree, Rick Witter, Colapesce, Edda, Riccardo Sinigallia e altri

5-8/9 Ancona

Si preannuncia un programma ricchissimo quello de La Mia Generazione Festival, con live, dj set, incontri, su tutti Deus e Subsonica.

Ricci Weekender

Floating Points, Motor City Drum Ensemble, Kokoroko e altri

5-8/9 Catania

Un festival diverso dal solito, dove musica e cucina vanno di pari passo. Quattro serate dove si divideranno i palchi fra ospiti internazionali e giovani italiani. Il tutto accompagnato da degustazioni e cene di grande qualità.

Lonnie Hollie

6/9 Monk, Roma – 7/9 Hana-Bi, Ravenna

Un artista particolare, scultore e artista visuale di successo oltre che musicista, Lonnie Holley ha una storia da romanzo e un disco fra i migliori del 2018.

Todd Terje

6/9 Triennale, Milano

C’è gente che è ancora nella seconda sala del Club2Club dal 2015 a ballare la musica di Todd Terje, quindi non perdetevi questo djset alla Triennale.

Ellen Allien

6/9 Magnolia, Milano

Se gli orari lo permettono si preannuncia una doppietta da non perdere il 6 settembre a Milano. La regina Ellen Allien al Magnolia è un appuntamento da non perdere.

Limp Wrist

6/9 Freakout, Bologna

I Limp Wrist, punk-rock band di stampo queercore nata nel lontano 1998, non era mia venuta in Italia a suonare. A distanza di 20 anni è giunto il momento di colmare questa lacuna, ma come potrete immaginare, la data è sold-out.

Why Not Festival

Tre Allegri Ragazzi Morti, Giorgio Canali, Murubutu, Claver Gold, Romea, Typo Clan

6-8/9 Fiorenzuola D’Arda (PC)

Piccolo festival in provincia di Piacenza, con tutto quello che serve per passare una bella serata: ingresso gratuito, street food, zona camping, mercatini e una bella line-up.

Arrottenbit, Viscera///, Krasue, Mother, Thorn, Rough Touch

7/9 Giardini Sonori, Piacenza

Una serata soft, di quelle che lasciano segni nei timpani e sulle costole, fra hardcore punk e gameboy music, ma non quella che state pensando: provare per credere.

Soen

9/9 Legend, Milano

Bloccati dalla neve ad aprile hanno dovuto rimandare il loro live, ma ora è giunto il momento di vedere i Soen. La band svedese è formata da ottimi musicisti che dal vivo offrono sempre grandissime prestazioni.

THE SLP

12/9 Magnolia, Milano

Dietro la sigla SLP si nasconde Sergio (Lorenzo, di secondo nome) Pizzorno, chitarrista dei Kasabian che presenta nella sua amata Italia il suo primo disco solista.

Tutto Molto Bello

Mahmood, La Rappresentante di Lista, Colle Der fomento, Bud Spencer Blues Explosion, Andrea Laszlo De Simone, Giorgio Poi, Giovanni Truppi, Jennifer Gentle, Delaporte, Emmanuelle

13-15/9 Bologna

Un dispiegamento di forze non indifferente per questa edizione di Tutto Molto Bello, il torneo di calcio delle etichette indipendenti. Oltre alle partite, tre serate da non perdere con molti live gratuiti.

Il Lungo Addio

14/9 Ligera, Milano

Non credo esista concerto più adatto per dire addio all’estate, le canzoni cupe e malinconiche de Il Lungo Addio vi toglieranno tutta l’abbronzatura.

Theo Parrish

14/9 OGR, Torino

Un’intera notte con Theo Parrish, questo il programma di OGR Soundsystem per questa edizione: 5 ore di set con uno dei più grandi.

Faux Ferocious

15/9 Circolo Giovane Italia, Parma

Arrivano da Nashville, Tennesse e lo si capisce subito ascoltando la musica dei Faux Ferocious: una base di garage-rock condita con un po’ di psichedelia e punk attitude. Con un ingresso gratuito vale davvero la pena scoprirli dal vivo, non capita spesso che band così passino da Parma.


  • 59
    Shares