• 565
    Shares

(Credit: ArtForum)

Il sito Artforum ha dato la notizia della morte di Alex Brown, storico chitarrista della band hardcore newyorkese Gorilla Biscuits. Aveva 52 anni e secondo quanto riportato, il decesso sarebbe stato causato da un aneurisma. Ma Brown non era solo musicista, ma anche un artista come riporta dettagliatamente Artforum:

“Il pittore e musicista Alex Brown, che ha esposto alla Feature Inc. di New York dal 1998 fino alla sua chiusura nel 2014 e ha suonato la chitarra nella band hardcore punk dei Gorilla Biscuits, è morto all’età di cinquantadue anni dopo un aneurisma. La pittura di Brown spesso traeva ispirazione da fotografie trovate, da opuscoli e cartoline di viaggio, materiali per la stampa e Internet, che Brown poi filtrava o sovrapponeva a schemi complessi, spesso simili a una griglia. Queste conferivano alle tele una qualità di Op Art o una traccia di manipolazione digitale, sebbene fossero fatte a mano libera. Brown è nato nel 1966 a Des Moines, Iowa, e ha studiato arte alla Parsons School of Design di New York, per poi stabilirsi nuovamente nella sua città natale. Oltre alla sua stretta associazione e frequenti mostre con Hudson, il suo rivenditore presso Feature Inc., Brown ha avuto mostre personali alla Gallery Min Min di Tokyo; Blondeau Fine Art Services, Ginevra; e Twig Gallery, Bruxelles”.

Alex Brown, era stato in precedenza membro delle band hardcore straight edge Side By Side e Project X, prima di unirsi ai Gorilla Biscuits. Era anche dietro la fanzine e l’etichetta discografica Schism di New York City, insieme a John Porcelly degli Youth Of Today (che ha anche suonato la chitarra in una successiva incarnazione di Gorilla Biscuits con Walter che si trasferisce al basso). Brown è morto nel febbraio 2019


  • 565
    Shares