• 22
    Shares

La scorsa estate, due leggende della scena musicale di manchester, il dj dell’Hacienda e scrittoreDave Haslam e il leader dei Buzzcocks, Pete Shelley, scomparso pochi giorni fa, si erano incontrate per una lunga e ricca intervista, nel corso della quale avevano raccontato aneddoti come il primo concerto visto in città – “il 16 maggio 1971”, ricordava Shelley, “i T. Rex alla Free Trade Hall. Dopo quel concerto ho venduto tutti i miei dischi dei Beatles” – riflettuto sull’universo lirico dei dischi coi Buzzcocks e di quelli solisti, del coming out  come bisessuale di Homosapien (“quando uscì la canzone mia madre al telefono mi disse, oh Pete, puoi smetterla di dire che sei gay? Tuo padre è molto a disagio al lavoro”), di Manchester, David Bowie, Frank Zappa, Smiths, del film The Alcohol Years
un bel modo per ricordare uno degli artisti più influenti e importanti, per il punk e non solo. Potete rivederla qui sotto:
 


  • 22
    Shares