“Ciao. Mi chiamo Dale Barclay, ho 32 anni. Ho un glioblastoma al cervello al quarto stadio, diagnosticato a dicembre 2017”. Comincia così il messaggio con cui l’ex frontman degli Amazing Snakeheads, oggi con And Yet It Moves e occasionalmente Fat White Family, ha lanciato una campagna di fundraising per poter pagare le cure necessarie:

Sono stato sottoposto a una craniotomia con cui è stato rimosso il 90% del tumore. Dopo ho fatto 6 settimane di radioterapia e 6 mesi di test clinici insieme alla chemio. Il mio tumore ha due mutazioni che lo rendono più raro della media. Il cancro è tornato. La battaglia continua con il potere di affrontarlo scatenato dentro di me.
Non c’è dubbio, comunque, che vivrò con il cancro per il resto della mia vita. Anche se il tempo dà risultati, è qui, è adesso e non va da nessuna parte. Il servizio sanitario nazionale è stato stellare, dei veri eroi – troppi per nominarli. Hanno fatto tutto quello che potevano per me, ma le mie cure da qui in avanti avranno dei costi. Ho bisogno di cure specialistiche. Sono ufficialmente un cliente. Questa è la realtà.
Perciò, a questo punto, chiedo il vostro aiuto. Ogni contributo sarà profondamente apprezzato da me, mia moglie e la mia squadra. Non sono solo e questo mi dà una grandissima forza.

Per aiutare il musicista si sono attivati anche Fat White Family e Shame, che hanno organizzato un concerto in supporto della campagna, con cui in pochi giorni è stato quasi raggiunto l’obiettivo dei 40.000 £.