• 20
    Shares

Ascoltate voi stessi e guardate nell’Infinito e dello Spazio e del Tempo. Là echeggiano il canto degli Astri, la voce dei Numeri, l’armonia delle Sfere. – Ermete Trismegisto –
Cosa cantano gli astri a giugno 2018. L’oroscopo di Rumore aggiornato ogni settimana

di Sofia Antinori

ARIETE
Sono in molti a considerare Gung Ho di Patti Smith un disco piuttosto irrilevante. Eppure, per nerd musicali e non, si è rivelato subito un paradiso di easter eggs. Se si tengono le orecchie e gli occhi ben aperti, infatti, si scopre che sì, ai cori c’è Michal Stipe, che l’uomo in copertina è suo padre, che Ho Chi Min è il cuore di una nuova battaglia politica. Questo è il tuo mese dell’osservazione attenta, Ariete. Tu attivista indefesso dell’oroscopo, guerriero impavido, dovrai praticare l’esplorazione e per cogliere al volo tutte le opportunità che ti appaiono innanzi come Pokemon, per trasformarle a tuo vantaggio e allargare gli orizzonti. Garantisce Giove, dispensatore di ottimismo.

Settimana 2 (8-14 giugno)
“La colpa non è di nessun altro se non la mia”. Ricordalo prima di aprire la bocca e tuffarti di testa in discorsi compromettenti.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Giocare di squadra è la chiave del successo. Allora chiama a raccolta il tuo team preferito e chiedi: “Siete pronti a fare un picnic nella giungla?”

Settimana 4 (22-30 giugno)
Venere ti chiede un piccolo gesto di amicizia. Apri la finestra e lascia entrare la luce. Il fuoco interiore, che finora ti era sembrato solo gastrite, si risveglierà.

TORO
Si dice che Kurt Cobain fosse un appassionato di libri. Nei ringraziamenti di In Utero, infatti, cita Katherine Dunn, William S. Burroughs e Patrick Süskind. Quest’ultimo, in particolare, compare in un brano ispirato a Profumo. Ovvero la storia di un apprendista profumiere (e assassino) nella Francia del diciottesimo secolo, con un olfatto sviluppato al punto da poter percepire il profumo dell’anima di un altro essere umano. L’uomo, invece, non emana odore… Toro, non è il caso che io continui la trama, perché non voglio suggerirti di trasformarti in vendicatore o rappresentante di costose fragranze. Voglio importi, invece, di frenare la tua naturale irruenza e di aprire un libro. Lasciati trasportare da trame e personaggi e… ti appariranno soluzioni poco bellicose e creative. Buone per tutto.

Settimana 2 (8-14 giugno)
“Dimmi che non sto sognando. Siamo davvero a corto di tempo?”. Non proprio, Ariete, se ti impegni puoi sempre manipolare le ore, estenderle e correre ai ripari. Dopo aver fatto le dovute scuse.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Il conflitto non è mai piacevole. Soprattutto quando scoppia nel giardino di casa. Non stringere i pugni ma combatti. E “non abbandonare mai la scena del crimine”.

Settimana 4 (22-30 giugno)
Mostrati sempre all’altezza delle situazioni. Anche quando dentro senti qualcosa vacillare. In questo caso la mossa giusta è sempre “far finta che la luce non si esaurirà mai così avremo sempre le estati”.

GEMELLI
Sei stato così abituato a vivere infiniti inverni negli ultimi anni, caro Gemelli, che hai finto per non fare più neanche il cambio nell’armadio. Hai assaggiato la primavera quest’anno, ma sei sempre convinto che “l’inverno sta arrivando”. La tua, tuttavia, vita non è un episodio di Il trono di spade. Posso anche azzardare a dirti che è un susseguirsi di primavere che non puoi tenere a bada, come ti ricorda l’amico Tom Waits al pianoforte nei titoli di testa di La tigre e la neve. Basta. Per quanto cerchi di mettere le mani avanti, nuovi stimoli ti accendono, tutto si rimette in gioco. La primavera e l’estate sbocciano, si fanno largo, si accomodano nel quotidiano. Fattene una ragione. E reinventati.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Come la pioggia. Come la neve. Come la brezza. Come l’aria. Come gli occhi. Come il respiro. Come te questo mese. In cui l’unica parola d’ordine è: delicatezza.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Hai il dono della parola Gemelli, usalo. Per conversare e per trasportare te stesso e gli altri in mondi diversi. Per alleggerire i pensieri di tutti. Te lo chiede l’umanità.

Settimana 4 (22-30 giugno)
“Non ho bisogno di un uomo che mi sappia ferire, ma di uno che mi aiuti a pulire”. Prima di costruire, rafforza le fondamenta.

CANCRO
Quando nel 2011 Britney Spears scoprì (o mise in scena, dipende dai punti di vista) la sua fase femme fatale descrisse la sua reazione incontrollabile a un bell’esemplare di sesso maschile con un ovvio ma efficace paragone. Un fisico dall’addominale scolpito e dal gluteo sodo era la scintilla che infiammava i suoi pensieri imbevuti di benzina. E scatenava irrefrenabili istinti. Questo inizio estate, Cancro, dovresti trovare la tua scintilla, se necessario, diventare la scintilla. E cercare benzina da accendere. Lasciarti andare, esplorare l’ignoto, giocare (metaforicamente) d’azzardo e, perché no, concederti una piccola follia. La felicità va innescata.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Caro Cancro, al Club Tropicana si beve gratis, ci si diverte, c’è il sole. L’abbronzatura è garantita. Manca il mare, ma è un dettaglio trascurabile. Buon divertimento.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Che con il termine fruitcake si voglia indicare una torta alla frutta o qualcuno un po’ fuori di testa, non importa. Ciò che conta è esserlo, almeno una volta nella vita.

Settimana 4 (22-30 giugno)
No, certe riapparizioni non hanno nulla di romantico. Sono solo egoistici ritorni-passatempo. Se ti va bene, gioca pure. Ma azzera le aspettative.

LEONE
“La primavera arriverà per chi la cerca / L’amore appartiene a chi lo parla / e in un istante di certo sorriderai / se dai al tuo cuore una possibilità”. Stevie Wonder lo sa. E dovresti saperlo anche tu, Leone. Fin qui è andato tutto più che bene. I vuoti sono pieni, i bassi sono alti. Ma per te non è ancora abbastanza. Senti che manca ancora qualcosa. Rilassati. Hai tutto quello che ti serve. In fondo lo sai anche tu. Allora ricordalo alla tua testa. Sopratutto quando Marte ti lancerà il guanto della sfida, portando un po’ di pressione. Fai in modo che il cuore ti insegni la tolleranza. Sopratutto verso te stesso e i tuoi incessanti desideri.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Mettercela tutta perché un progetto si concretizzi ti causa stress. Sopportalo, senza soccombere. E ricorda che è una necessaria interferenza sulla strada verso il successo.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Con questo cielo, Leone, è ora di ricentrarti. Perfezionare la tua essenza. Ricordarti che “hai il potere di sapere che sei indistruttibile. Credici sempre”.

Settimana 4 (22-30 giugno)
“Dammi la febbre. Mostrami una ragione. Amami anche fuori stagione”. L’amore è questo, per te. Intensità. Presenza. Che sia un lungo romanzo o un racconto breve.

VERGINE
C’era una volta un bambino che era convinto che la luna lo seguisse. Poi scambiò i sogni con i fatti, poi perse l’innocenza e si distese al buio senza provare assolutamente niente. E c’era una band che a un certo punto, fece saltare ogni regola, inneggiando all’assenza di codici. Dire che il tuo adattarti al cambiamento è un film in slow motion, cara Vergine, è un eufemismo. Ma questo mese a cambiare è solo una stagione. Smettila di coprirti di residui di malumori, ansie, irritazioni. Non usare l’imperfezione come scusa per non agire. O demolire qualcosa che non ha ancora una forma precisa nella tua testa. Apriti, respira. La tua reputazione è in rialzo. Il cielo è limpido. Non hai alcun motivo per non sorridere. E per sognare (e creare) una nuova te. Solo per te.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Venere lo sa. Che se ti metti in tiro, se lasci a casa dubbi e recriminazioni, e ti godi le luci della città, la tua vita assorbirà magia.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Cosa scriveresti in una lettera d’amore al futuro? Pensaci bene, Vergine, perché con questo cielo c’è un’ottima possibilità che il Futuro possa ricambiare.

Settimana 4 (22-30 giugno)
Fai ciao con la manina alle pessime abitudini del passato. Mettile in uno scatolone. Chiudilo e dagli fuoco. Non è più tempo di magazzini e archivi.

BILANCIA
Tana per te, Bilancia. Come lo stanco Otis Redding dell’estate del 1967, aver viaggiato per 12 miglia per finire a vivere in una casa galleggiante nella baia di San Francisco. E ti sei messo ad ammirare le barche in entrata e uscita, per ingannare il tempo. Hai una certa stanchezza, e questo è comprensibile, negli ultimi mesi hai raggiunto degli obiettivi, consolidato delle posizioni. Ma non è questo il momento di rilassarsi, di impigrirsi, di crogiolarsi nella idealizzata visione che hai dei se e dei ma. Forza, non è un dramma essere contenti. Anche perché il perfido Saturno, che tanto perfido in realtà non è, dissemina conflitti a scopo benefico: ti sprona, infatti a superarli, senza aggirarli.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Arriva per tutti il momento della verità: quella cosa o persona che abbiamo freneticamente inseguito ci interessava davvero? Forse, no. Quindi non strapparti vesti e capelli per i capitoli chiusi.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Se riesci nell’impresa di rimanere in equilibrio come una “una casetta squadrata sul fianco di una collina”, impassibile e immutabile, hai vinto la partita.



Settimana 4 (22-30 giugno)

Lo so, Bilancia, che ora che “Londa brucia”, avresti una gran voglia di passare a tutta velocità con il giallo. Se proprio non riesci a trattenerti, chiama il 118.

SCORPIONE
La questione è semplice, Scorpione. Hai la classica “paura da palcoscenico”. Tranquillo non sei solo. Pensa che Adele, come ha raccontato lei stessa alla stampa, soffre di veri e propri attacchi di panico prima di andare in scena. Una volta ha addirittura vomitato addosso a un membro del suo staff. Tu, non sei da meno. Ogni volta che devi lasciare il backstage e guadagnare la ribalta per combattere i tuoi personali fantasmi, fai uno scatto da centometrista verso l’uscita di sicurezza. E continui a crogiolarti in rabbia e insoddisfazione che proietti sugli altri ma che dovresti indirizzare soprattutto verso te stesso. La soluzione? Farti spingere, se necessario, sul palco e iniziare a cantare. Vedrai che passerà.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Paura della solitudine? No, caro Scorpione. Non devi mai temerla, te lo dice anche Cher, soprattutto quando ti serve a riorganizzare pensieri e priorità.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Lascia perdere i romanzi e passa alla fantascienza. A quei mondi nuovi da cercare, esplorare, osservare, che contengono sempre uscite segrete su altri mondi da cercare, eplorare e osservare…

Settimana 4 (22-30 giugno)
Vivere. Amare. Sperare. Anche scendere di casa in una tarda serata estiva a portare il cane al passeggio e sorridere a chi fa altrettanto. La vita “in piccolo” non è poi così malaccio…

SAGITTARIO
Nella vita, a volte, bisogna essere pronti a rimanere immobili e imperturbabili anche nell’occhio del ciclone. Credi sia una mission impossible, Sagittario? Se la norvegese Sigrid da adolescente iper timida si è trasformata in una promessa dello scandi-pop, senza dover vendere l’anima al diavolo di turno, puoi farlo anche tu. Giugno ti trova al centro di due fronti opposti: iper confidenza e voglia di “selvaggio” e i terremoti scatenati da Saturno e Urano, che vi fanno sprofondare in un ingiustificato vittimismo. Allora tu, fermo al centro, lascia che la guerra la facciano loro. Al massimo ruota come un derviscio per favorire uno stato di meditazione sul cambiamento.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Quante strade ti si aprono davanti. E quanti treni stanno per raggiungere la tua stazione, Sagittario. Decidi ora, perché tutto passa in fretta

Settimana 3 (15-21 giugno)
In un modo o nell’altro… otterrai ciò che vuoi. Ma, al bando ogni gioco di forza dal sapore adolescenziale. L’iniziativa devi prenderla tu.

Settimana 4 (22-30 giugno)
Continuare a cercare di aiutare chi del tuo aiuto non ne vuole sapere, caro Sagittario, non porta da nessuna parte. Meglio impiegare il tuo prezioso tempo in modi e mete migliori.

CAPRICORNO
“Molla il volante, dimenticati di sterzare. Da qui è tutto in discesa”. Metti pure a folle, o inserisci il pilota automatico, caro Capricorno, e goditi il panorama. I sentieri tortuosi li hai affrontati con la destrezza di un pilota di Formula 1, i dossi e le buche i hai superati con l’esperienza di un impavido rallysta. Non rimane che la lunga e dritta e agevole discesa. L’inizio di questa estate ti regala cieli azzurri, poche nuvole e paesaggi solari. Sei più aperto, gioioso, determinato e sicuro di te. Perché hai craccato la password della vita e ora puoi godertela con meritato agio. Pur sapendo che le nuvole possono sempre addensarsi e un temporale può scoppiare da un momento all’altro. Affronterai anche quello.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Vivi tutto con grande intensità e passione. E quando qualcosa non va per il verso giusto, ti arrabbi con altrettanta passione e intensità. Non imbracciare fucili, prendi una penna. E fai una lista. Di tutti coloro che non ti mancheranno…

Settimana 3 (15-21 giugno)
Sai sempre come farti in quattro per gli altri. Hai un carattere nobile, nessuno può negarlo. Ma ogni tanto un po’ di sana e vacua vanità, serve a riequilibrare il karma. Allora, che aspetti, “scattati un selfie”!

Settimana 4 (22-30 giugno)
“Dolcemente viaggiare / Rallentando per poi accelerare / Con un ritmo fluente di vita nel cuore / Gentilmente senza strappi al motore”. Hai già scleto la meta?

AQUARIO
Adieu, Marte. Lo saluti così, con francese eleganza, il tuo arcinemico, Acquario. Perché adesso puoi permetterti di essere anche un po’ smargiasso, sfoggiare come un mantello o una cappa “quell’armonia liquida nata dagli alberi in una canzone alla luce della luna”, per dirla alla Alison Goldfrapp. E il bello è che non devi andarla a comprare in gran segreto dal tuo pusher di fiducia. Sei tu stesso a produrla, con la tua nuova apertura alla novità, con il passo fluido e sicuro proiettato in avanti. Con il sorriso e il calore della bellissima stagione che ti stanno a pennello. Con quel pizzico di fortuna, che credevi ormai persa per sempre. Non è meravigliosa la joie de vivre?

Settimana 2 (8-14 giugno)
Non sei il pagliaccio della classe, né la reginetta di bellezza, emozionata per l’ennesima fascia. Va bene così. Essere “originali” non è un male, al contrario sarà molto utile per “rompere il ghiaccio”.

Settimana 3 (15-21 giugno)
Giocare in tutti i ruoli in ogni zona del campo. È questa la grande abilità atletica da sviluppare. Per stupire, contrastare e… vincere. Anche la coppa del mondo.

Settimana 4 (22-30 giugno)
La tua liberà finisce sempre dove inizia quella degli altri. Una lezione che troppo spesso si dà per scontata. E che è ora di ripassare.

PESCI
In un intervista per lo show britannico The South Bank Show nell’ottobre del 1991, Neil Tennant raccontò che una delle ispirazioni per quello splendido romanzo di formazione condensato in canzone pop che è Being Boring era Zelda Fitzgerald e quel suo “non annoiarsi mai perché non era mai noiosa”. Miei cari pesciolini, questo mese vi vede trepidanti, troppo trepidanti. Al punto che vi lasciate rodere dal timore di “non avere più nulla di cui v’importi se non procedete con cautela”. Forse vi siete assunti troppi impegni nei mesi passati, avete dovuto tenere il pugno fermo, praticare la risposta aggressiva. E come il vostro smartphone non arrivate a fine giornata. Allora, vi dico, scaricatevi fino a spegnervi e prima di inserire il caricabatterie, godetevi i momenti off grid, praticando l’arte del non annoiarsi perché mai noiosi. Vi tornerà utile.

Settimana 2 (8-14 giugno)
Siamo uomini o… ballerini? Abbiamo un pensiero autonomo o manipolato dalle norme sociali ed economiche? Quante decisioni avete preso realmente da soli negli ultimi mesi? Riflettete, Pesci, riflettete.

Settimana 3 (15-21 giugno)
“Chiama il ventunesimo secolo, digli di darci una tregua”… Sentite il bisogno di rapporti umani in tempi di legami prettamente virtuali. Non è certo una nota a vostro demerito. Pretendete pure.

Settimana 4 (22-30 giugno)
Non siete “magnetici o mitici”, vi sentite al contrario piuttosto “provinciali e tipici”, ma… avete semrpe il quid che vi fa emergere tra folle indistinte. Sarà per quella vostra cronica allergia alle date di scadenza?


  • 20
    Shares