• 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

 

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 30 aprile al 6 maggio 2018

1. KANYE WEST E LA SCHIAVITÙ

Kanye West non smette di dispensare perle di saggezza: stavolta non l’ha fatto via twitter ma in un’intervista a TMZ, durante la quale ha dichiarato: “quando senti parlare di 400 anni di schiavitù… 400 anni? Suona come una scelta. Se sei stato in quella posizione per 400 anni è una tua responsabilità. È come essere mentalmente in prigione”.
Investito dalle critiche, ha provato a rimediare ma non è stato molto convincente: prima si è lamentato per essere stato “nuovamente attaccato per aver espresso le mie idee”, poi ha concluso, “per essere chiari: ovviamente so che gli schiavi non sono stati ammanettati e messi su una barca per libera scelta”.
Grazie, Kanye.

2. DAVE GAHAN PER PLANNED PARENTHOOD

All’annuale gala di Planned Parenthood che si è tenuto a New York il 1 maggio c’era anche Dave Gahan, che ha messo all’asta la sua Audi R8, personalizzata per l’occasione dall’artista Marilyn Minter. “Dave è un femminista”, ha detto la Minter, “ed è inglese, e per loro l’idea che qualcuno debba lottare per i propri diritti riproduttivi è assurda”. Il frontman dei Depeche Mode non è l’unico musicista che supporta l’organizzazione, osteggiata dall’amministrazione Trump: lo scorso anno era uscito il cofanetto 7-inches for Planned Parenthood, a cui avevano partecipato fra gli altri Björk, Matt Berniger, Bon Iver e St. Vincent.

3. DRAKE LITIGA CON KENDRICK PERKINS

Sono volate brutte parole fra Drake e Kendrick Perkins durante la partita fra Toronto Raptors, la squadra del rapper, e Cleveland Cavaliers. Il giocatore dice di essere stato insultato da Drake per qualcosa che non stava dicendo a lui: “stavo parlando con il mio vecchio compagno di squadra Serge, non stavo parlando con Drake. Gli ho detto “vinceremo la partita” e lui si è messo in mezzo dicendomi cazzate”. “Metti il culo sulla sedia e guarda la partita”, gli avrebbe risposto Perkins, e l’alterco è continuato anche a match finito, con Drake che gli dà della femminuccia.

4. FRANCES BEAN CANTA ANCORA

Frances Bean Cobain aveva postato un pezzo di un suo brano inedito nel giorno dell’anniversario della morte del padre Kurt, cancellandolo però subito dopo. Ora ha condiviso un altro video, in cui canta la stessa canzone, in una versione un po’ diversa. Ne ascolteremo mai una registrazione integrale e ufficiale?

not hey there Delilah 🦖🦕🐛

Un post condiviso da Frances Bean Cobain (@space_witch666) in data:

5. G-EAZY IN MANETTE

Serata turbolenta per G-Eazy, arrestato dopo un concerto a Stoccolma per aggressione e possesso di droga. Il rapper ha preso a pugni gli addetti alla security del locale dove si trovava con la fidanzata Halsey, e la polizia, intervenuta per fermare la rissa, gli ha trovato in tasca della cocaina. Secondo il quotidiano Aftonbladet, l’artista si è dichiarato colpevole ed è stato condannato, ma non finirà in prigione e ha potuto lasciare il paese.

6. JACK WHITE CANTANTE DI JINGLE

Ospite al Late Show di Stephen Colbert, Jack White canta alcuni tra i più famosi jingle americani. Nient’altro da dire, solo da guardare:

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.


  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares