Rumore-Aprile-2016

Sembrava una storia destinata a non ripetersi. Un disco isolato. Nato negli anno zero e lì apparentemente abbandonato. Quello dei Last Shadow Puppets: il duo britannico composto da Alex Turner (voce degli Arctic Monkeys) e Miles Kane. Che a distanza di un tot di anni hanno invece deciso di riunirsi e incidere il loro secondo album. “Rumore” di aprile 2016 parte quindi da un (in)attesissimo ritorno.

Ci sono alcuni ritratti approfonditi, in questo numero. Per esempio quello dei fantasiosi Purson e del loro “teatro psichedelico”, intervistati da Claudio Sorge. Giorgio Valletta ha invece incrociato l’ineffabile e riluttante Antony Gonzalez, il signore dei synth, il produttore francese nascosto dietro la sigla M83. E vi ricordate poi di quella cosa chiamata indie rock? I Mothers, col loro passo notturno, hanno siglato uno dei migliori album di questo inizio 2016.

Poi c’è una storia delicata, tanto delicata quanto sorprendente: quella dietro gli italiani Stregoni. Ossia Johnny Mox e Above The Tree. Una storia fatta di centri profughi, elettronica, rifugiati, sperimentazione e viaggio. Raccolta e raccontata in modo esemplare da Andrea Pomini.

Siamo poi partiti dal nord della Norvegia – la gelida Trondheim – per mettere in parallelo due grandi band rock, per quanto l’etichetta stia stretta a entrambe le band. Stiamo parlando dei leggendari Motorpsycho e dei consolidati gemellini Spidergawd. E di tutti i loro progetti artistici.

Le pagine di “Retropolis” si concentrano su un nome di culto dell’hard rock anni 90. Gli statunitensi Monster Magnet. Mario Ruggeri ha fatto gli straordinari questo mese e intervistato il leader della band Dave Wyndorf che nel 2016 festeggia assieme una messe di ristampe e i suoi 60 anni.

Fra le interviste di approfondimento ci sono quelle a nomi promettentissimi della scena nazionale come Motta, Liquido Di Morte, Psychedelic Witchcraft. E poi, guardando all’estero, Sunflower Bean, Låpsley, The Madcaps e Julien Baker. Pubblichiamo pure un report live del recente passaggio nazionale di Arabrot e un’intervista (sui suoi dischi del cuore) a Enrico Molteni dei Tre Allegri Ragazzi Morti.

Scriviamo poi delle nuove uscite dei formidabili Nothing; e di Black Mountain, Cosmo, Istvan, Cate Le Bon, PJ Harvey, John Carpenter, The Coral, Parquet Courts, The Dandy Warhols, Explosions In The Sky, Bibio, Woods, Novembre, Pater Nembrot, Krano, Titor e tantissimi altri.

“Rumore” 291, aprile 2016, è in edicola: al prezzo di 6 euro. Disponibile anche la versione app da scaricare. Buona lettura!

SOMMARIO
L’EDITORIALE
NEWS
PUNTI DI VISTA
MY TUNES
FUTURA

DISCO DEL MESE
RECENSIONI
TREECOLORE
IN ITALIA
RADICI
IN BREVE
SINGOLARE
FLASHBACK
RETROPOLIS

DAL VIVO
VISIONI
DVD
LETTURE
FUMETTI
STORIE DI RUMORE
BANDA LARGA