Mappa band

The Echo Nest è, a detta di chi ne fa parte, un “gruppo di intelligence musicale” che raccoglie dati e statistiche ad uso delle firme più grandi del music business. Nelle scorse settimane, il direttore Paul Lamere aveva già studiato come sesso ed età potessero influire sui gusti musicali; il suo ultimo studio, invece, cerca di distinguere i gusti musicali in base alla provenienza. Per stilare la classifica non si è basato necessariamente sull’artista più ascoltato, quanto su quello che, stranamente, è il più seguito nei vari stati: il risultato è una mappa che mostra i gusti musicali dei vari stati – se vi serve una mano per riconoscerli, qua una cartina politica.

In Illinois va forte Sufjan Stevens – possiamo dire che la mossa del cantautore di dedicare uno dei suoi album migliori a quello stato è stata sicuramente vincente. I concerti di Wiz Khalifa saranno particolarmente affollati in Arkansas, mentre nel vicino Missouri avranno più successo quelli degli Shins; neanche a dirlo Bruce Springsteen è il preferito di tutti, in New Jersey, mentre nel Rhode Island hanno particolarmente a cuore i Nirvana.

Nonostante il Nebraska possa far vanto di numerosi cantautori, da quelle parti il loro gruppo preferito è inglese, e sono i Bastille – per ora. I più raffinati sono in Oregon con Kurt Vile e a New York con James Blake.
Se poi volete mettere a confronto due stati, Lamere ha pensato anche a questo, con un’app parallela.
Prendiamo, ad esempio il North Dakota degli Stone Sour e il Tennessee del rapper Juicy J e mettiamoli a confronto: questi sono gli artisti che sono più ascoltati in North Dakota di quanto non lo siano nell’altro stato.
Confronto
E sorprendentemente, questi gli artisti più ascoltati in Tennessee – nulla a che vedere, se non per R. Kelly al primo posto, con Juicy J.
ten

Le combinazioni sono infinite, e questo vi permette due cose: da una parte avete trovato un modo di occupare la serata, dall’altra, se  dovete consigliare musica allo studente americano di turno, sapete su cosa orientarvi.