Pietre è per chi si indigna. Pietre è per chi ancora si stupisce. Pietre è per chi ancora non si conosce”. Pietre è il nuovo singolo di Paolo Benvegnù, dal 24 gennaio in radio e dal 31 gennaio su tutte le piattaforme digitali, che anticipa un album che uscirà entro l’anno. “Ho imparato a desiderare”, continua l’ex Scisma, “solo quando ho imparato ad attendere, ho imparato ad attendere solo quando ho riconosciuto il desiderare. I dischi sono come libri, sono come figli, sono come ogni cosa. Per raccontare in profondità il Reale, bisogna sapere immaginare dal Vuoto. Pietre è un’ode all’attesa, all’Invenzione dal Niente. E nell’Invenzione alle volte c’è Tutto. Anche dell’Odio, dell’Innocenza”.

Il brano arriva accompagnato da un video diretto da Stefano Poggioni e girato nella Cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, “in un non luogo, uno spazio totalmente grigio e simmetrico. Una quieta riflessione interiore, in cui il tempo è sospeso e tutto sembra immobile, statico, proprio come una pietra”. Potete vederlo qui sotto:

Queste sono le prime date del tour:
5/3 – Palermo, I Candelai
6/3 – Lamezia Terme, TBA
7/3 – Bari, Garagesound
19/3 – Milano, Circolo Ohibò
20/3 – Firenze, Viper Theatre
21/3 – Foligno, Spazio Astra
26/3 – Bologna, Locomotiv
28/3 – Torino, sPAZIO211
4/4 – Roma, MONK
10/4 – Treviso, New Age
17/4 – Ravenna, Bronson
24/4 – Brescia, Latteria Molloy
25/4 – Livorno, The Cage