10×7: dieci video per sette giorni (16/04 – 22/04)

  • 3
    Shares

Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 16 al 22 aprile 2018

1. Moses SumneyQuarrel

Sumney, che ha diretto il suo nuovo video insieme ad Allie Avital, ha scelto la via di una storia di “amore” surreale e con un finale spiazzante per tradurre in immagini il significato della canzone, che parla di “privilegio e potere e dell’idea che due persone in una relazione possono venire da diversi estremi dello spettro, e possono essere pari a letto o in cucina, ma non nel mondo di fuori”.

2. IceageThe Day the Music Dies

Girato in vari luoghi di Detroit, dalla storica sauna Schvitz al tempio massonico, famoso per essere il più grande del mondo, il video che anticipa l’uscita del nuovo album degli Iceage è stato diretto dalla band e da Graeme Flegenheimer, che lo descrive come “una lettera d’amore fra un gruppo di amici e una città”.

La Banda Rullifrulli stupisce sempre per la sua capacità di suonare come una band “vera” e sfuggire alla retorica smielata che un progetto del genere avrebbe potuto portarsi dietro, e ne danno ancora prova con il nuovo lavoro, che vuole “condurre l’ascoltatore in un viaggio dalla solitudine alla rete sociale, dal naufragio alla cittadinanza, in pratica: dall’isola all’arcipelago”.

4. Pete Yorn & Scarlett JohanssonBad Dreams

“è sempre un piacere”, per Scarlett Johansson, “cantare con Pete perché penso che le nostre voci e le nostre storie si completino a vicenda”. Così, quasi dieci anni dopo il loro primo album di duetti, le loro voci tornano insieme in un EP, e in questo viaggio fra (brutto) sogno e realtà diretto da Sophie Muller.

5. Ament ft. Angel OlsenSafe In The Car

Tempeste d’acqua e di fuoco, inondazioni, crolli, eruzioni, incendi e ogni sorta di catastrofe naturale che può venire in mente, in questo video succede, ma Jeff Ament – senza i Pearl Jam solo Ament – è al sicuro nella sua macchina. Con la voce di Angel Olsen che placa le turbolenze della canzone.

6. Let’s Eat GrandmaIt’s Not Just Me

Video, e canzone, per prepararsi all’estate: Sull’elettropop zuccherino e ammiccante co-prodotto da SOPHIE e Faris Badwan degli Horrors, Rosa Walton e Jenny Hollingworth ballano e flirtano in scenari idilliaci o meno, in mezzo alla natura o in un palazzo diroccato, ma sempre felici e baciate dal sole.

7. Courtney Marie AndrewsTook You Up

Un brano, racconta la cantautrice, “su una coppia americana di ceto basso di cui il narratore vede gli alti e bassi ma sa che la loro relazione è la cosa più importante. È molto più importante del materialismo che ci precede a volte. Parla del provare l’amore attraverso la povertà”.

8. TancredQueen of New York

“La canzone”, racconta Jess Abbott ovvero Tancred, “parla dell’avventura di una notte e delle riflessioni del giorno dopo. Ma anche del sentirsi connessi con qualcuno anche se sai che è solo per una notte. Shervin Lainez ha diretto il video, è il mio fotografo preferito e volevo sperimentare con lui. Sono felicissima del risultato”.

9. DrinksCorner Shops

Psichedelico, bizzarro e capriccioso come la canzone, il video del brano tratto da Hippo Lite, il secondo album del duo formato da Cate Le Bon e Tim Presley (White Fence), diretto da Casey Raymond, è un collage di immagini giocose e rilassate proprio come è stata, a detta del duo, la lavorazione del disco.

10. EditorsDarkness At The Door

Può darsi che gli Editors non siano il gruppo che sta invecchiando meglio, che gli ultimi album non siano i migliori della carriera, ma una cosa va detta, sono una band che vale sempre la pena vedere dal vivo,e Tom Smith un frontman darkettone da manuale, dotato della giusta dose di follia e gestualità caratteristica. E di conseguenza un video live è sempre una buona scelta.

E se non vi sono bastati questi video, qui potete guardarne altri (One Glass Eye, Deafheaven)


  • 3
    Shares