•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dieci video, una settimana, la nostra selezione.
Dal 30 ottobre al 5 novembre 2017

di Letizia Bognanni

Alien StadiumThis One’s For The Humans

Steve Mason (The Beta Band, King Biscuit Time, Black Affair) e Martin Duffy (Primal Scream), uniti per il progetto Alien Stadium, hanno un messaggio per l’umanità intera e per cominciare lo mandano con questo video dai toni sci-fi d’epoca. Il 1 dicembre arriverà il mini album Livin’ In Elizabethan Times (a proposito di cose d’epoca).

BullyFeel The Same

Un video in perfetto, coloratissimo, appetitoso e disturbante stile LAZY MOM, il duo femminista formato da Josie Keefe e Phyllis Ma che si “mangia il patriarcato”. “Sono una grande fan di Lazy Mom da anni”, dice Alicia Bognanno “La loro abilità di fare arte vibrante e colorata dagli oggetti quotidiani mi incanta. Se vi piace questo video vi raccomando fortemente il loro magazine”. Anche noi.

WikiStickball

Atmosfere alla Scorsese per il quarto video tratto dall’album No Mountains In Manhattan, debutto del rapper newyorkese che proprio per le strade della grande mela, in bianco e nero come si conviene, gioca con gli amici a stickball appunto, la versione street del baseball. Il video è diretto da Matt Lubansky.

Bonnie Prince BillyPeople Living

Dopo Merle Haggard in Best Troubador, Bonnie Prince Billy torna con un altro album di cover, Wolf of the Cosmos, in cui reinterpreta per intero Sonata Mix Dwarf Cosmos di Susanna. Il video del primo singolo è uno scarno montaggio di riprese della manifestazione dei suprematisti bianchi e degli scontri di Charlottesville.

WalrusFamily Hangover

Nella ricca tradizione di video che mostrano il lato malato dietro la facciata di perfette vite familiari, il video diretto da Luke McCutcheon e Michael Yablonski per la title-track dell’album di debutto dei canadesi mostra i nefasti effetti di un’esagerata ubriacatura collettiva di una famiglia di quelli che sembrerebbero alieni umanoidi.

The ClienteleThe Neighbour

Quelle canzoni che ti riscaldano e ti fanno venire la voglia irresistibile di tornare a casa e passare la serata in poltrona con le luci basse, un bicchiere di vino e il buio che scende presto perché è autunno, i Clientele le sanno fare proprio bene. The Neighbour è una di quelle canzoni, e insieme al video sarebbe il perfetto sottofondo alla serata.

Nick J. D. HodgsonSuitable

L’ex Kaiser Chiefs debutta in solitaria, e il video scelto per presentare l’album Tell Your Friends sembra esserne la perfetta rappresentazione, a giudicare da come lo presenta Hodgson: “È sognante. È come se ci fosse un filtro su tutto, capisci che intendo? C’è una specie di filtro instagram con questa sorta di bagliore anni 70”.

MiguelTold You So

In attesa dell’uscita, a dicembre, dell’album War and Leisure, Miguel si lancia, sui ritmi groovy del singolo Told You So, in una solitaria danza catartica nel deserto, mentre intorno si lanciano missili e il mondo va allo scatafascio.

Young M.AWalk

“I was working at the house, in the stu, Sleepin’ on the couch, tryna figure out”. Il video di Walk è spartano e diretto esattamente come il testo del brano: diretto da a piece by guy, ci fa seguire l’artista in giro per una casa/studio mentre ci racconta di se’, fuma e mangia. Senza filtri.

The Staves & yMusicTrouble On My Mind

Il tono neoclassico di Trouble On My Mind, registrata come il resto dell’album The Way is Read dal trio inglese insieme all’ensamble di musica da camera yMusic, è rappresentato anche nel video, con l’animazione acquerellata di Alex Sopp, fra rappresentazioni in 2D di statue antiche e fiabesche eruzioni vulcaniche.

Non ti bastano questi video? Ecco qui tutti gli altri (The Hand, Ought, Amanda Palmer, Converge, Flying Lotus)


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •