Home Notizie Brevi Spencer Elden, il bambino sulla copertina di Nevermind, fa causa ai Nirvana...

Spencer Elden, il bambino sulla copertina di Nevermind, fa causa ai Nirvana per pedopornografia

0

Il bambino ritratto sulla copertina di Nevermind dei Nirvana ha chiesto alla band un risarcimento di 150mila dollari

Negli anni l’ha ricreata più di una volta, e ce l’ha anche tatuata sul torace (solo la scritta), ma dopo 30 anni scopriamo che Spencer Elden, il bambino ritratto sulla copertina di Nevermind dei Nirvana, la odia al punto da fare causa alla band: Elden sostiene che la copertina violi le leggi sulla pedopornografia e lo sfruttamento di minori, e chiede ai membri in vita e agli eredi di Kurt Cobain un risarcimento di 150mila dollari per ognuna delle persone coinvolte come specificato nel documento diffuso da Pitchfork. Nella causa, che coinvolge anche il fotografo Kirk Weddle – che propose la foto in quanto amico del padre di Spencer –, il trentenne afferma di aver subito danni “per tutta la vita” e che i suoi tutori legali non avessero mai firmato una liberatoria per l’utilizzo della sua immagine, che descrive come sessualmente esplicita. Tra il ragazzo e i due membri dei Nirvana – Dave Grohl e Krist Novoselic – non c’è mai stato nessun contatto. I precedenti tentativi di contattarli non hanno avuto successo. A Grohl è stato chiesto da TMZ nel 2013 se avesse mai incontrato il bambino della copertina di Nevermind, a cui ha detto: “Non l’ho mai incontrato. Non eravamo lì il giorno in cui hanno fatto il servizio fotografico, quindi non lo so. L’ho visto su riviste e cose del genere”.

Nelle note legali che sostengono l’accusa, si legge, inoltre: “Il danno permanente che ha subito nell’immediato include disagio emotivo estremo e permanente con manifestazioni fisiche, interferenza con il suo normale sviluppo e progresso educativo, perdita permanente della capacità di guadagno, perdita di salari passati e futuri, spese passate e future per cure mediche e psicologiche, perdita del godimento della vita e altre perdite da descrivere e provare al processo”.

Eppure, come detto, durante l’anniversario per i 25 anni di Nevermind, il fotografo John Chapple chiese a Spencer di rifare la stessa foto sott’acqua e lui accettò chiedendo di farlo nudo ma Chapple non acconsentì. Il fotografo simbolicamente diede a Spencer 200 dollari, gli stessi che furono dati ai suoi genitori per il famoso scatto di Kirk Weddle. Tutto normale anche se già anni fa in un’intervista lasciava trasparire qualcosa: “È difficile non arrabbiarsi quando si sente quanti soldi erano coinvolti. Quando vado a una partita di baseball e ci penso: ‘Amico, tutti a questa partita di baseball hanno probabilmente visto il mio piccolo pene da bambino’, sento che parte dei miei diritti umani mi è stata revocata”

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

 

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti.

Con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare dati precisi di geolocalizzazione e identificazione tramite la scansione del dispositivo. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori il trattamento per le finalità sopra descritte. In alternativa puoi accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire o di negare il consenso. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Questi cookie ci consentono di contare le visite e le sorgenti di traffico, quindi possiamo misurare e migliorare le prestazioni del nostro sito.

Monitoriamo in forma anonimizzata gli accessi a questo sito.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Questi cookie sono impostati attraverso il nostro sito dai nostri partner pubblicitari.

Usiamo Google AdSense per mostrare pubblicità online sul nostro sito web.
  • _tlc
  • _tli
  • _tlp
  • _tlv
  • DSID
  • id
  • IDE

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Exit mobile version