• 594
    Shares

Alla ricerca di brani stoner e heavy psych che, con i loro suoni e le loro distorsioni, altereranno la vostra percezione

Di Stefano Fanti

Indietro
Successivo

ELECTRIC WIZARD

Dopethrone – Dopethrone (2000)

Anno 2000, gli Electric Wizard, allora trio con il boss Jus Oborn in compagnia di Tim Bagshaw e Mark Greening, fanno uscire il loro album più importante e rappresentativo: Dopethrone, da cui peschiamo l’omonimo brano di dieci minuti (più 10 di silenzio finale) che chiude l’album (nelle ristampe del 2004 e 2007 sarà invece seguita da Mind Trasferral). Il mondo orrorifico degli EW è una discesa agli inferi fatta di doom psichedelico, stoner/sludge perturbante che accompagna l’ascoltatore in uno stato di trance ferale. Non l’ideale per un viaggio pieno di buone vibrazioni insomma, ma se cercate emozioni forti in ambienti più lovecraftiani che mai, questo è quello che fa per voi. Ecco un assaggio, serve altro?

Rise, black amps tear the sky
Feedback will free your mind and set you free
Rise, black amps tear the sky
Riff hewn altar wreathed in smoke and weed, yeah
Dopethrone, in this land of sorcery
Dopethrone, vision through T.H.C
Dopethrone, feedback will free
Dopethrone, three wizards crowned with weed, yeah

Indietro
Successivo