Home Speciali Liste e classifiche Rumore Week: che cosa è successo questa settimana (3/2 – 9/2)

Rumore Week: che cosa è successo questa settimana (3/2 – 9/2)

0

Il nostro riassunto della settimana, sopra e sotto i palchi
dal 3 al 9 febbraio 2019

1 KEITH RICHARDS HA SMESSO DI FUMARE

Continua il percorso verso l’immortalità di sir Keith Richards, che ha rivelato in un’intervista con Jim Kerr su Q104.3 Radio, di aver finalmente smesso anche con l’ultimo vizio, le sigarette. “è più difficile che smettere con l’eroina”, aveva detto circa un anno fa, ma alla fine ce l’ha fatta, e ora, dice, non fuma da ottobre.

2 LA MORTE DI DIEGO FARIAS

Il chitarrista e produttore della band prog-metal losangelina Volumes Diego Farias è scomparso improvvisamente per cause che non sono state rese note. A dare la notizia è stato il fratello Gus, come lui uscito dalla band lo scorso dicembre: “RIP a mio fratello Diego”, ha scritto su Twitter, “ti voglio bene, non posso credere di stare scrivendo questo. Abbiamo girato il mondo insieme, abbiamo vissuto il sogno insieme. Riposa in paradiso fratellino, adesso vivi dentro di me”. Più tardi anche i Volumes hanno pubblicato un post: “Siamo assolutamente devastati dalla tragica scomparsa di Diego Farias. Stiamo cercando di elaborare la cosa perché sembra tutto così surreale”.

3 LE ACCUSE DI NICKI MINAJ A MEEK MILL

“Hai picchiato tua sorella e l’hai registrato. Le hai sputato addosso e l’hai ripreso. Mi hai picchiato davanti a tua madre e hai mandato lei all’ospedale”: sono le pesanti accuse lanciate da Nicki Minaj al suo ex Meek Mill, dopo una guerra via twitter in cui, fra le altre cose, Mill sostiene che la Minaj fosse a conoscenza del fatto che il fratello Jelani Maraj, arrestato lo scorso 27 gennaio, avesse stuprato una minorenne.

4 JOHN VARVATOS PER I MISFITS

T-shirt, camicie, una giacca, tutto con logo e grafiche dei Misfits: è la nuova linea lanciata da John Varvatos, che aveva già lavorato con l’iconografia punk rock quando aveva aperto uno store a new York proprio dove sorgeva il CBGB. I prezzi della collezione non sono popolarissimi: il capo più economico è una maglietta da 88 dollari, mentre per le giacche si arriva ai 1000.

5 ERYKAH BADU COME GWYNETH PALTROW

Altro che le candele di Gwyneth Paltrow: Erykah Badu ha annunciato che sarà presto in vendita sul suo store online Badu’s P—y, un incenso all’odore di vagina: letteralmente nel suo caso, visto che, come ha raccontato a 10 Magazine, è stato realizzato bruciando i suoi vecchi slip.

E se non vi bastano queste news in pillole, qua trovate quelle musicali e qua quelle scovate dalla rete.

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

 

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti.

Con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare dati precisi di geolocalizzazione e identificazione tramite la scansione del dispositivo. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori il trattamento per le finalità sopra descritte. In alternativa puoi accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire o di negare il consenso. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Questi cookie ci consentono di contare le visite e le sorgenti di traffico, quindi possiamo misurare e migliorare le prestazioni del nostro sito.

Monitoriamo in forma anonimizzata gli accessi a questo sito.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Questi cookie sono impostati attraverso il nostro sito dai nostri partner pubblicitari.

Usiamo Google AdSense per mostrare pubblicità online sul nostro sito web.
  • _tlc
  • _tli
  • _tlp
  • _tlv
  • DSID
  • id
  • IDE

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Exit mobile version