• 35
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    35
    Shares

Jeff Buckley, From Hallelujah to The Last Goodbye è il titolo della biografia di Jeff Buckley che uscirà a maggio. Scritto dal suo manager Dave Lory con l’aiuto del giornalista Jim Irvin, il libro ripercorre la storia del cantautore dagli esordi alla fama fino alla scomparsa avvenuta nel 1997. Fino a oggi la voce di Lory non si era fatta sentire quando si parlava di Buckley, e la ragione la spiega lui stesso:

Non sono mai riuscito a raccontarlo dalla mia prospettiva prima, non ho mai partecipato a nessun libro o intervista. A parte poche occasioni selezionate, mi rifiutavo di parlare del mio tempo con questo artista unico. Lo trovavo troppo doloroso, troppo crudo ripercorrerlo, per decenni, ma adesso sono pronto a raccontare la mia parte della storia e a condividere i miei ricordi con l’artista che ha bruciato tanto luminosamente per troppo poco tempo ma ha lasciato un segno che trova nuovi, devoti fan ogni anno che passa.

Nel libro sono presenti anche le testimonianze di altre persone che hanno conosciuto bene Buckley, come la fotografa Merri Cyr, il produttore di Grace Andy Wallace e il suo migliore amico Chris Dowd.

Tempo fa era stata condivisa online tutta la musica di Jeff Buckley sul sito Jeff Buckley’s Record Collection dove navigare fra le centinaia di album del cantautore americano, disposti comodamente dalla A alla Z (più precisamente da #1 Recorddei Big Star a Folksinger di Muddy Waters) su degli scaffali.

Qua sotto, uno dei classici di Jeff Buckley:


  • 35
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    35
    Shares