• 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    23
    Shares

Allegato a Rumore 312, gennaio 2018 trovate la guida “50 + 50 dischi al di sopra di ogni sospetto – 100 capolavori dimenticati dagli archivi segreti della musica italiana” curata da Giona A. Nazzaro con Marco Pecorari.

di Giona A. Nazzaro

– Dì, Tuco, ti piace la musica?
– La musica? Ah, sì che mi piace: fa bene alla digestione.
(Da Il Buono, Il Brutto, Il Cattivo)

Give me some music; music, moody food Of us that trade in love
(William Shakespeare, Anthony And Cleopatra, 2.51-2)

Un’altra storia d’Italia

Doveva essere una guida ai piaceri che la musica da film italiana offre instancabilmente a chiunque si avvicini alle cosiddette colonne sonore. Invece, di piaceri in piaceri, sempre nuovi e sempre diversi, il libro si è trasformato in una sorta di nota alle note a pie’ di pagina di una storia parallela del cinema italiano e di conseguenza dell’Italia di cui è stato espressione. I nomi e le connessioni che emergevano instancabilmente dai solchi dei dischi e dalle collaborazioni artistiche fra i musicisti si sono andate disponendo come una mappa segreta, eppure alla portata di tutti, di un altro paese. Si andava delineando un’Italia più simile a una fata morgana, a un’allucinazione, che a quella dell’immagine tradizionale che la storia e la cronaca ci hanno consegnato. Eppure è tutto vero. Più vero del vero, se si vuole. Ogni disco, ogni nome, si è presentato, si presentava, come un varco dimensionale verso altre storie e altri mondi.

Questa guida, insomma, è sfuggita felicemente di mano a chi la stava scrivendo. Diventando (anche) un’altra cosa. E poi, attraverso il genio e il talento dei maestri che celebriamo in queste pagine, da intendersi prima di tutto come una dichiarazione d’amore senza remore nei confronti del loro lavoro e la loro straordinaria, multiforme versatilità, omaggiamo anche un cinema italiano forse “minore” ma fiero, libero, selvaggio, spudorato, creativo, folle, visionario, spericolato e, perché no?, genialmente cialtrone. Eppure, se c’è una cosa che non interessa a chi ha redatto la presente guida è partecipare al culto di una nostalgia antistorica alimentata da un’industria culturale sempre più autoreferenziale. Un affronto simile ai nostri adorati maestri cui dobbiamo più di quanto mai riusciremo a restituire non potremmo mai farlo.

Qua sotto, potete guardare la breve presentazione del libro a Cinematografo, storico programma di cinema in onda su Rai 1 condotto da Gigi Marzullo. La puntata completa del programma con l’intervento che inizia a 1:02:00 è qui.

Per celebrare l’uscita della speciale guida, sabato 27 gennaio al Dunque di Torino ci sarà un dj set a tema colonne sonore e library music con Marco Pecorari e Andrea Pomini. Partecipate qui.

Non siete riusciti ad acquistare in edicola le precedenti Guide Pratiche (50+50) di Rumore? Non preoccupatevi, ecco come ordinarle online allegate ai rispettivi numeri:

“50 + 50 dischi al di sopra di ogni sospetto” di Giona A. Nazzaro con Marco PecorariRumore 312, gennaio 2018
“50 + 50 dischi live” di Diego Ballani – Rumore 306/307 di Luglio/Agosto 
“50 + 50 libri rumorosi”, di Daniele Cianfriglia
 –
Rumore 301, febbraio 2017
“50 x 35mm soundtrack rumorose” di Emanuele SacchiRumore 295/296, luglio/agosto 2016
“50 x ’00” di Diego BallaniRumore 288, gennaio 2016
“50 x ’90” di Carlo BordoneRumore 282/283, luglio/agosto 2015
“50 x ’80” di Carlo BordoneRumore 276, gennaio 2015
“50 x ’70” di Carlo BordoneRumore 270/271, luglio/agosto 2014 
“50 x ’60” di Carlo Bordone – Rumore 264, gennaio 2014

 

 


  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    23
    Shares