•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È quasi un film horror il nuovo video, gotico, psichedelico e lo-fi, di Ariel Pink, dove una ragazza in abito bianco insanguinato si aggira per cimiteri e case spettrali.
Diretto dal collettivo ucraino Gorsad, il video è il terzo tratto dall’album Dedicated to Bobby Jameson, che come suggerisce il titolo è stato ispirato dalla vicenda del musicista di Los Angeles creduto morto per anni fino alla “resurrezione” virtuale del 2007 con video, blog e autobiografia. Jameson morì realmente nel 2015. “Il suo libro e la sua vita”, dice Ariel Pink, “mi hanno colpito al punto che ho sentito il bisogno di dedicargli il mio nuovo album”.

Guarda Time to Live:


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •