•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Gli Swans hanno pubblicato il 17 giugno 2016 per Mute il loro ultimo album The Glowing Man, che secondo le parole dello stesso leader della band Michael Gira sarebbe stato “l’ultimo disco di questa versione / iterazione degli Swans”. Di recente su Kickstarter è stata lanciata una campagna di raccolta fondi per la realizzazione di un documentario ufficiale sulla band di New York: si intitola Where Does A Body End?, ed è stato realizzato da un regista canadese (nonché fan di lunga data del gruppo) di nome Marco Porsia. Porsia aveva già prodotto e diretto diversi film su concerti degli Swans usciti poi in DVD, tra cui quelli sugli album The Seer e The Glowing Man, oltre ad aver diretto i video musicali di band come The Wedding Present e Giardini di Miró; il produttore esecutivo è invece Rodney Ascher, già regista del documentario su Kubrick ROOM 237, acclamato a Cannes e al Sundance Film Festival. Il documentario raccoglie i filmati di più di quaranta live della band negli ultimi sei anni (sia in video HD che in Super 8), le registrazioni di The Glowing Man in Texas, le prove del tour 2016-2017 a New York e materiale da centinaia di videocassette d’archivio del periodo 1984-1997, con fotografie e documenti mai pubblicati. Tra le numerose interviste raccolte vi sono quelle a Lee Ranaldo, Thurston Moore, Jenny Beth delle Savages, Daniel Miller (fondatore di Mute Records), Ben Frost, Amanda Palmer e molti altri ancora (tra i personaggi ancora da intervistare figurano anche Karen O, Sasha Grey, SUNN 0))) e John Congleton).
Numerosi anche i premi previsti per chi finanzierà il progetto (che ad oggi ha già raccolto quasi 23.000 dollari sui 45.000 totali richiesti): oltre ovviamente al DVD del documentario, contenuto in un’apposita confezione di legno di quercia, vi sono anche stampe, poster e t-shirt esclusive. Di seguito la descrizione che accompagna il documentario:

Gli Swans sono riusciti a produrre il miglior lavoro della loro carriera finora, dove altre band d’annata hanno invece fallito. 35 anni di perseveranza, creatività e affidamento su stessa hanno visto la band mantenere una posizione unica nella musica moderna. Dalla sua fondazione come ‘esperimento noise’ di NYC ai recenti vortici di ‘intenso groove concentrato’, gli Swans non sono solo sopravvissuti all’industria musicale, hanno trasceso la loro storia immergendosi regolarmente in nuovi territori musicali. L’attuale incarnazione degli Swans, la più potente e intensa ad oggi, si sta avvicinando alla sua ‘fine’. Il documentario offrirà anche uno sguardo dettagliato all’intera storia della band, iniziando dagli anni 80 con interviste a membri del gruppo e musicisti chiave. Lo scopo è aiutare a cementare la band e la sua musica nel posto che merita negli annali della storia.

Trovate tutte le informazioni sul documentario e sulla campagna di crowdfunding a questo link.

Potete invece leggere la nostra intervista a Gira a questo link. Qua sotto, il trailer di Where Does A Body End?.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •